Video installazione Reaction

Tutte le immagini che Reaction sta raccogliendo, formano un archivio originale sulla città. Questo archivio, prodotto principalmente da non professionisti del video, sta diventando uno strumento d’investigazione sociale e partecipa al racconto della nostra epoca.

Edizione 2016 – Macro Testaccio Factory

11/11/2016 – 03/12/2016

Contributi: più di 400 video selezionati

Focus: Isole di reazione e grandi spazi deserti, così ha reagito la città, così è stata costruita l’istallazione della prima edizione in collaborazione con l’istituto d’arte RUFA. Un animale in gabbia che non riesce ad uscire.

Scoperte: Termini TV e il quartiere di Torpignattara a cui sono state dedicate due zone della mostra. 

Premio Reaction Roma 2016

Una telecamera Canon Legria mini x

SILENCE di Davide Infantino

Edizione 2017/18 – Macro Testaccio La Pelanda

14/12/2017 – 31/01/2018

Contributi: più di 500 video selezionati

Focus: Il 70% dei video sono stati prodotti da ragazzi tra gli 11 e i 25 anni. La videoinstallazione è stata concepita come un enorme spazio vuoto con due grandi proiezioni poste in alto ai due lati della sala, per ricreare una dimensione sospesa, immersiva, in cui contemplare le immagini di una città non catalogabile. Grazie alla collaborazione con Cinecittà Luce, una parte dello spazio espositivo è stato dedicato ad una installazione sulla Roma del 900 realizzata con i materiali dell’Archivio Luce.

Premio Reaction Roma 2017

Un fine settimana per due persone a Madrid

Roma Bella di Roberta Ungaro

Premio Reaction Esquilino 2017

Incarico di produzione di un video per Mercato Centrale

Tra Luce e Brusio di Raoul Carrera

Con il patrocinio ed il contributo di:

In collaborazione con:

un progetto

naming

servizi museali